Come acquistare la cappa ideale per la vostra cucina senza errori

Chiunque abbia dovuto arredare la propria casa sa quanto impegni comporti la scelta giusta degli elettrodomestici per la propria cucina ed in particolare, la scelta della cappa, risulta davvero fondamentale.

La cucina è da sempre l’ambiente più vissuto all’interno di una casa, ecco perché possedere la cappa giusta assicura ancora più vivibilità.

Cucinare produce profumi, odori, vapore e come si potrebbe stare tranquilli e sereni senza l’ausilio di un dispositivo che aspiri tutto?

Scopriamo insieme le varie tipologie di cappa esistenti e quale è il migliore da installare nelle vostre cucine.

Buona lettura!

Per comprendere la vera funzionalità di questo elettrodomestico, è necessario prima di tutto effettuare una netta distinzione tra cappe aspiranti e cappe filtranti.

Nel primo caso abbiamo a che fare con un elettrodomestico che aspira i fumi presenti nell’ambiente della vostra cucina e li espelle esternamente.

Proprio a causa della delicatezza del suo funzionamento, la cappa da cucina deve essere sempre installata da un tecnico esperto che conosca tutte le particolarità e che a lavoro ultimato rilasci un certificato che attesti la conformità del prodotto alle normative vigenti.

Questo dettaglio vale sia per il primo modello che per il secondo.

Le cappe filtranti invece, presentano al loro interno dei filtri che sono essenziali per il loro funzionamento: una volta aspirati i fumi e i vapori questi filtri si attivano e sono in grado di rilasciare quest’aria completamente depurata.

Come potrete facilmente dedurre, qualora questi filtri fossero usurati dal tempo e dall’utilizzo ripetuto, la cappa non funzionerà adeguatamente e dunque non sarà in grado di neutralizzare gli odori presenti nella vostra cucina.

Oltre a queste precisazioni è opportuno sottolineare che la grandezza di questo elettrodomestico non è casuale: essa deve essere uguale o anche superiore rispetto alla grandezza del piano cottura, tale caratteristica garantisce un regolare funzionamento del prodotto insieme anche alla sua capacità di aspirazione.

Quest’ultimo punto infatti è davvero fondamentale: la capacità di aspirazione delle cappe deve essere valutata in base al volume della cucina e in base a quanto debba essere utilizzata.