Impastatrice, come impostare i tempi per impasti perfetti

Premesso che non c’è un tempo standard per fare un impasto ‘modello’, ma varie tempistiche a seconda del tipo di amalgama, va detto che per ottenere il meglio da un’impastatrice bisogna attenersi a qualche regola di base. Vediamo quali, anche se poi sarà l’esperienza a correggere, di volta in volta, gli errori. Si tende a credere, erroneamente, che impostando la macchina a tutta velocità, magari perché si ha fretta, si riuscirà ad avere un impasto perfetto in pochi minuti. Falso. In realtà, non si dovrebbe mai superare una velocità medio-alta e mai da subito, nel senso che si consiglia di partire dal basso, con un numero di giri limitati, per poi salire di velocità a piccole dosi. Ma quanto ci vuole?

Dipende dal tipo di impasto, se ad esempio si lavorano composti destinati a basi per dolci o torte, si può ottenere l’impasto anche in pochi minuti, ma se lo si lavora più a lungo, ad esempio per una decina di minuti, sarà più omogeneo specialmente se si devono amalgamare parecchi tuorli d’uovo in combinata con lo zucchero. Più o meno analoga la durata per un impasto destinato alla cottura di pane e pizza. Vi svelo un piccolo segreto, provate a raffreddare in frigo gli ingredienti per l’impasto, in modo che non si surriscaldino con la temperatura dell’impastatrice compromettendo il risultato finale.

In questo modo si potrà preservare la maglia glutinica dell’impasto che risulterà ottimo, non c’è bisogno di lavorarlo troppo, ma non va perso di vista e occorre smettere appena inizierà ad assumere la forma di una pagnottella che si stacca dalle pale rotanti della macchina in azione. Diversamente, per impasti più elaborati, come quelli particolarmente burrosi delle brioches si può arrivare anche a lavorazioni di mezz’ora e passa, seguendo per il resto gli accorgimenti prestati durante gli impasti per il pane e la pizza. Tenendo presente queste piccole dritte e facendo tesoro anche di altri utili consigli reperibili su www.impastatricemigliore.it non sarà difficile riuscire ad ottenere impasti degni di un vero fornaio o di un pasticcere stellato, da mettere subito alla prova nella preparazione di dolci, torte e golose pizze da gustarsi in famiglia o in compagnia degli amici più cari.